Por qué y sus hermanos

Il nome del post deriva dal fatto che in spagnolo esistono quattro espressioni clamorosamente simili, ovvero

porque
por qué
por que
porqué

Ora la mia impressione è che le due più frequenti siano (non a caso) le prime due perché si usano rispettivamente per introdurre una subordinata causale (la prima) e per fare una domanda (la seconda).

La scorciatoia per ricordarsi la forma corretta è che la prima espressione è formata da una sola parola senza accento mentre la seconda è formata da due parole di cui una con accento, cosicché anche se si parla di espressioni simili le due più frequenti sono le più diverse possibili; e ovviamente quella che si usa per fare una domanda (che in genere ha una intonazione crescente sul finale) è quella accentata (quindi anch’essa con intonazione crescente al finale come la domanda che introduce).

Infine porqué si usa come sostantivo (no conozco el porqué de tu elección, non conosco il perché della tua scelta) mentre por que (per il/la quale) è un costrutto relativo (la razón por que no vino, la ragione per cui non venne) e può trovarsi anche come por el/la cual.

A presto

Giovanni

Inserisci il tuo indirizzo email per seguire questo blog e ricevere notifiche di nuovi messaggi via e-mail.

Segui assieme ad altri 27 follower

Mantenlo Simple

Minimalismo, simplicidad, sencillez y trascendencia

Il blog del traduttore

Opinioni di un traduttore su un taccuino elettronico. Il blog di Ettore Mazzocca

Notebook Stories

Notebooks, journals, sketchbooks, diaries: in search of the perfect page...

Mario Benedetti

Mario Benedetti y su obra Poetica

BLOG DE LENGUA

ALBERTO BUSTOS

El Blog para Aprender Español

Un diario per condividere suggerimenti, idee e curiosità sulla lingua spagnola

El Viajero Astuto

Un diario per condividere suggerimenti, idee e curiosità sulla lingua spagnola

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: